Presenting the “Philo-Diffusione” project

The project “Philo-diffusione” aims to establish a collaboration between academic researchers and high-school teachers of philosophy courses. The project aims at promoting the knowledge of new aspects of philosophical academic research in the high-school curriculum, by creating new didactic units on underrepresented philosophical topics, by practicing these units in classes and by uploading these new didactic materials on an open-source website so that they become available to potentially every teacher of philosophy in Italian high-schools. This project involves now a few dozens of collaborators, including academic researchers and high-school teachers.

 

‘PHILO-DIFFUSIONE’

PER UN PONTE FRA RICERCA FILOSOFICA E SCUOLA

L’idea del progetto è quella di creare un sito internet da cui i docenti delle scuole possano scaricare delle unità didattiche (complete di materiali per il docente e per gli studenti) su temi di filosofia che sono al momento lasciati fuori dai manuali scolastici, in modo da far entrare nuovi temi di ricerca nei programmi di filosofia, oppure far entrare temi di filosofia in programmi di altre materie.

 

Il progetto si svolgerebbe in questo modo:

  • Dev’esserci una collaborazione iniziale fra ricercatore universitario e uno o più docenti delle scuole (occorre decidere se ci si vuole limitare alle scuole superiori o estendere la cosa anche a elementari e medie). Il ricercatore + il docente progettano insieme un’unità didattica dedicata a un tema specifico.
  • Le unità possono essere (1) rivolte a un corso di filosofia – in questo caso il focus dev’essere soprattutto su temi che non sono al momento inclusi nel programma scolastico (filosofia dell’informatica, filosofia della mente, tradizioni filosofiche non occidentali, temi di storia della filosofia non approfonditi, filosofia femminile, …); oppure essere (2) rivolte a corsi non di filosofia (e.g., insegnamento di matematica, fisica, diritto, religione, arte) nei quali si vorrebbe introdurre temi e metodologie filosofiche – in questo caso le unità devono avere carattere interdisciplinare.
  • L’unità didattica viene poi provata “sul campo”, quindi il ricercatore è invitato dal docente a fare una (o qualche) lezione insieme presso una scuola.
  • Una volta costruita e possibilmente provata l’unità didattica, questa viene caricata sul sito, e da lì sarà poi disponibile per qualsiasi docente da scaricare e portare nella propria scuola.
  • Dopo un primo periodo di preparazione delle unità; prova di queste nelle scuole e creazione del sito internet, il progetto è pronto per essere presentato sia alle scuole della città sia (potenzialmente) a un livello più ampio, facendo una presentazione formale del progetto, un resoconto dei risultati che il progetto “pilota” ha portato nel primo anno, e una diffusione/pubblicizzazione del sito nelle scuole.PHILO DIFFUSIONE TIMELINE.png

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: